Anonimo

Te Deum (parafrasi)

metà XV sec., versi, poesia religiosa, volgarizzamento (< latino).
Incipit

Li gloriusi et sancti docturi, / sancto Ambrosio et sancto Augustinu, /di la Ecclesia di Deu illuminaturi

Explicit

ki speramu ad ti Signuri piatusu? / Ki spera et cridi in ti, Signuri supernu, / non sentirà may peni di lu infernu.

 

Tradizione testuale: 1 ms.

  • 1.
    Pa BCRS I C 20 = Palermo, Biblioteca Centrale della Regione Siciliana, I C 20, cc. 1r-3r; (seconda metà del XV sec.).

Edizioni di riferimento

  • Cusimano 1952 = Giuseppe Cusimano (a cura di), Poesie siciliane dei secoli XIV e XV, II, Palermo, Centro di Studi Filologici e Linguistici Siciliani, 1952 (Collezione di testi siciliani dei secoli XIV e XV, 2), pp. 133-137. TeDeumXVC