Anonimo

Contrasto tra Amore e Fortuna

seconda metà del XIV sec., versi, poesia d'amore, misto (< toscano).
Incipit

Quandu Fortuna infrunta, / no ti iuva to sapiri / nè to forcza nè to ardiri

Explicit

ki haviria factu, s’illu iungia a gallu? / Eu ti consiglu per bona acaxuni / ki, si may torna, lu faczi capuni.

 

Tradizione testuale: 1 ms.

  • 1.
    Tp BF 230 = Trapani, Biblioteca Fardelliana, 230, c. c. 393v; (1300 - 1600).

Edizioni di riferimento

  • Cusimano 1951 = Giuseppe Cusimano (a cura di), Poesie siciliane dei secoli XIV e XV, I, Palermo, Centro di Studi Filologici e Linguistici Siciliani, 1951 (Collezione di testi siciliani dei secoli XIV e XV, 1), pp. 92-95. ContrastoXIVC