Antoni di Oliveri

Catania, 1410 - ultimo quarto del XV sec.
Secondo quanto scrive Bruni 1980, 245, «era di Catania, dove si sa che ricoprì cariche pubbliche; di lui restano, nel metro narrativo per eccellenza, l’ottava, un’Istoria di S. Ursula (1471), un’Istoria di la translacioni di S. Agata (1475) e un’Historia di lu contrastu di l’Anima con lu Corpu».