Accursu di Cremona

fine XIII sec. - prima metà del XIV sec.
Accursu da Cremona nacque a Cremona (altre ipotesi possibili sono Palermo e Messina) nella seconda del secolo XIII. Appartenente ad una famiglia di medici, egli trascorse la maggior parte della propria vita a Messina, esercitandovi la professione di maestro; dal 1333 al 1338 risiedette a Palermo. Fu in rapporti con la corte di Federico III di Sicilia, al cui figlio Pietro II, associato al regno dal 1321, dedicò il Valeriu Maximu, volgarizzamento dei Factorum et dictorum memorabilim libri di Valerio Massimo.